custom-header
Amministratore di sostegno: difesa con avvocato o senza?

La Cassazione civile, sez. I, con la sentenza del 29-11-2006, n. 25366, ha preso posizione sulla necessità di avvalersi di un avvocato anche nel procedimento per la nomina di un amministratore di sostegno quando si verificano alcuni presupposti.

Ricorso per contratto di vitalizio oneroso da parte dell’amministratore di sostegno

La persona affetta dal morbo di Alzheimer può essere sostituita da un amministratore di sostegno per stipulare un contratto di vitalizio oneroso dietro autorizzazione del Giudice Tutelare del Tribunale.

ADS: necessità della difesa tecnica

La tesi della necessità della difesa tecnica ai fini della proposizione del ricorso per la nomina dell’amministratore di sostegno trova conferma in questa sentenza del Tribunale di venezia a firma

ADS in breve

Uno strumento per aiutare i più deboli: l’amministratore di sostegno è un istituto che ha trovato nascita con la Legge del 9/1/2004 n, 6 per dare aiuto a persone che hanno difficoltà anche parziali e temporanee a curare ed attendere i propri interessi

La normativa civilistica in materia di ADS

GLI ARTICOLI DEL CODICE CIVILE CHE RIGUARDANO L’AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO

Esempio di ricorso ADS

Esempio ricorso ex art.407 c.c. e 720 bis c.p.c. per l’istituzione di amministratore di sostegno